Cosa rende il mar Morto unico?
Situato tra Israele e Giordania, il Mar morto è il punto più basso della Terra. L’assenza di corsi d’acqua affluenti e la forte evaporazione dovuta alle alte temperature della regione determinano una salinazione altissima, 10 volte superiore rispetto a quella degli altri mari.
Inoltre, la presenza di fonti termali vulcaniche arricchisce la composizione qualitativa dell’acqua, che arriva a contenere quasi tutti i 37 elementi presenti in natura, rendendola più ricca di magnesio e potassio piuttosto che di sodio come pe gli altri mari.
I Sali del Mar Morto dal così alto livello qualitativo, sono da secoli utilizzati come cosmetici per la bellezza e il benessere di tutto il corpo.

Sali del Mar Morto: benefici
I Sali del Mar Morto sono una fonte di oligoelementi, aiutano infatti a contrastare il ristagno dei liquidi e sono un rimedio naturale efficace per i trattamenti anti-cellulite.
Inoltre, le proprietà benefiche dei Sali del Mar Morto permettono di combattere problemi cutanei come dermatiti o psoriasi e attenuano stati dolorosi muscolari e reumatici di lieve entità.
I Sali del Mar Morto contrastano anche il processo degenerativo naturale della pelle, stimolandola e rinvigorendola.

Sali del mar morto: i trattamenti di bellezza
I Sali del Mar Morto sono presenti come prodotto fondamentale nei protocolli di bellezza dedicati al trattamento degli inestetismi della cellulite.
Physio Natura dedica la linea professionale “Geranio e Zenzero” al il trattamento della cellulite localizzata. Il protocollo da cabina presenta al suo interno i Sali del Mar Morto che grazie all’elevata concentrazione di potassio, magnesio, calcio e zolfo rigenerano, purificano e ridonano elasticità alla pelle.
I Sali del Mar morto sono disponibili anche nella linea personale di Physio Natura, come scrub da applicare sotto la doccia per una beauty routine completa.